Moto Guzzi PDF Stampa E-mail
Scritto da Pippo60   
Giovedì 16 Agosto 2012 13:12


La storia della Moto Guzzi inizia con un sogno.  Carlo Guzzi, un giovane grande appassionato di motori che non soddisfatto delle moto dell'epoca, decide di costruirsela con le sue mani. Lo scoppio della prima guerra mondiale blocca questo progetto, Carlo Guzzi viene chiamato come tecnico motorista nel battaglione aviatori dell'Esercito Italiano. In questo periodo conosce due ufficiali piloti, Giorgio Parodi, figlio di un armatore genovese, e Giovanni Ravelli, figura nota nell'ambiente delle corse motociclistiche d'anteguerra, come corridore fra i più dotati di talento. Fra i tre commilitoni si instaura presto grande confidenza, in nome della comune passione per le motociclette e per il volo; Carlo mette gli amici a conoscenza del suo progetto e tutti assieme decidono che, alla fine della guerra, costituiranno una società e fonderanno un'industria motociclistica basandosi sulle idee tecniche di Guzzi, sul capitale di Parodi e sulla forza propagandistica di un pilota come Ravelli. Purtroppo però Giovanni Ravelli non potè partecipare all’impresa poichè pochi giorni dopo la fine del conflitto perì in un incidente di volo. Il mito ha inizio il 15 marzo del 1921quando viene costituita la "Società Anonima Moto Guzzi". Poco prima, appena terminata la guerra, Carlo e Giorgio iniziano a lavorare, aiutati dal fabbro del paese Giorgio Ripamonti, in una piccola officina a Mandello del Lario, poi divenuta sede storica della marca dell'Aquila, e nel 1919 assemblano il primo prototipo di una moto con motore monocilindrico orizzontale di 500 cc denominata G.P. (Guzzi-Parodi, ma per evitare confusione con le iniziali di Giorgio Parodi, i modelli successivi verranno siglati Moto Guzzi) dotato di quattro valvole e albero di distribuzione in testa, alesaggio di 88mm e corsa di 82mm. La potenza erogata è di 12 cavalli, la velocità massima di 100 km/h. La moto viene presentata ad Emanuele Vittorio Parodi, padre di Giorgio, il quale, dopo un primo prestito di duemila lire, accorda un finanziamento per la costituzione di un'azienda per la fabbricazione di motociclette: nasce così uno dei più prestigiosi marchi motociclistici del mondo.

 

I modelli:

Storici sino al 1944
Epoca dal 1945 al 1968
Classici dal 1969 al 1975
Di interesse storico dal 1976
COLORI ORIGINALI DEI MODELLI GUZZI


Ultimo aggiornamento Domenica 03 Febbraio 2013 13:19