Le mitiche enduro anni 80 (2^parte)

More
8 months 1 week ago - 8 months 1 week ago #8 by pippo60
1984
La BMW nel 1984 per celebrare le vittorie alla Parigi Dakar ottenute dal mitico Gaston Rajer  (1981,1982,1984,1985) presenta la sua R80GS Paris Dakar  

Le caratteristiche salienti erano il serbatoio maggiorato, la sella corta con il portapacchi (la sella lunga era comunque fornita di serie), mancanza fiancatine e marmitta cromata il peso era di oltre 200 Kg. La Yamaha in quell'anno aveva già in listino un modello che si ispirava alla corsa africana, la XT600Z Ténéré con serbatoio maggiorato.
1985
la Honda corre ai ripari proponendo nel 1985 la XL600LM 

Il successo di queste moto fu immediato anche perché si rivelarono versatili ed affidabili a dispetto dei grandi serbatoi. Per chi invece prediligeva prestazioni fuoristradistiche più estreme erano stati allestiti modelli specifici con la sigla TT per Yamaha e XLR per Honda. Gli anni seguenti furono un susseguirsi di miglioramenti dei modelli in listino.
1986
La Yamaha propone l'aggiornamento della XT600Z Ténéré (1VJ) motore rivisto baricentro abbassato e serbatoi da 23 Lt. con la novità dell'avviamento elettrico e nuove colorazioni
La Honda rivede la XL600R che diventa XL600RM ed utilizza il motore della XL600LM
1987
La Yamaha aggiorna la XT 600 (2KF) denominandola 4 valves riconoscibile per il freno a disco anche al posteriore. (nella seconda metà del  1988 viene effettuata una miglioria al motore riconoscibile dal colore grigio e non nero l'ultimo dei motori prodotti in giappone per questa moto ed a mio parere il migliore) 

La Honda risponde con la Transalp che raddoppia i cilindri (XLV 600 la sigla) e adotta una semi carenatura che la rende più adatta ai viaggi.
 
La Kawasaki gioca d'anticipo e con la KLR650 aumenta la cubatura (651CC modello A) una moto come da tradizione della casa, innovativa e purtroppo poco compresa. 
 
1988
Anche la Honda con il Dominator (NX650) aumenta la cubatura dei monocilindrici enduro stradali portandola a 650 (644CC per la precisione) ed aggiunge una piccola carena per migliorare il confort di viaggio. 

La Yamaha aggiorna l'estetica della XTZ 600 Ténéré (3AJ) vestendola con una carena e parafango anteriore basso, nuovo faro tondo doppio e nuova strumentazione, serbatoio da 26 litri ed avviamento esclusivamente elettrico. 
E le case italiane? Nel frattempo si erano organizzate, l'Aprilia che era partita nel 1984 con le ETX con la cilindrata 125cc con la 350CC nel 1985 debutta nel 1988 con ETX 600
 
mentre la Gilera dopo la Dakota 350 del 1986 e la Dakota 500 debutta con la RC600 nel 1989, una moto molto bella e prestante arrivata purtroppo troppo tardi.
1989
 
Ma si approssimavano gli anni 90 e l'utenza stava cambiando gusti orientandosi su dual sport più votate ai viaggi che al fuoristrada con cilindrate e pesi importanti.
Attachments:
Last edit: 8 months 1 week ago by pippo60.

Please Log in or Create an account to join the conversation.

Time to create page: 0.425 seconds
Powered by Kunena Forum